Criptovalute demonizzate: nuova frontiera dell’illecito?

Crypto | L’utilizzo delle criptovalute sta progressivamente aumentando nel mercato delle opere d’arte, sia digitali che tradizionali, spesso attraverso passaggi completamente disintermediati che – senza idonei presidi antiriciclaggio – possono agevolare l’utilizzo di fondi di provenienza illecita.
Il nostro Fabio Coco, in un’intervista a Il Giornale dell’Arte, descrive la normativa,  i controlli e gli accorgimenti che gli operatori nel mondo dell’arte dovrebbero tenere in considerazione per prevenire fenomeni di riciclaggio.
Share: